Get the Flash Player to see this rotator.

   
Speciale

Speciale Matrimonio

Il tuo SI in una magica cornice.

Leggi tutto...

 

Pasqua a Salerno in allegria e relax

Arrivo 4 Aprile 2015 partenza 6 Aprile 2015

Pacchetto Completo con 2 Pernottamenti, Colazione, Pranzo, Piscina, Palestra, Solarium e Tisaneria. Leggi tutto  

Pacchetto Pasqua in relax

Valido dal 27/03/2015 fino al 12/04/2015

Pacchetto Benessere. Leggi tutto  

Menù Pasqua 2015

Valido il 05/04/2015

Orario Pranzo 12.30 / 14.45 Orario Cena 19,45/22.00 Leggi tutto  

Menù Lunedì dell'Angelo 2015

Valido il 06/04/2015

Orario Pranzo 12.30 / 13.45 Orario Cena 20.00/21.00 Leggi tutto  

Risveglio in Bellezza

Idrata e Rimodella il corpo…
Offerta valida fino al  30/04/2015 Leggi tutto  

Defaticante per Lui

Rivitalizza, purifica e rilassa la pelle del corpo…
Offerta valida fino al  31/03/2015

Leggi tutto  

Benessere di Bacco

Stimola ed ossigena la tua pelle con le proprietà benefiche dell’uva,dei frutti di bosco e della vitamina C…
Validita’ fino al 30/04/2015 Leggi tutto  
 
Palinuro PDF Stampa E-mail
Palinuro dista circa 100 Km da Salerno ed è una delle principali località turistiche della Campania. È collegata con Salerno tramite un servizio di aliscafi chiamato “Metrò del mare”; in macchina basta prendere la Salerno-Reggio Calabria fino a Battipaglia e da qui inboccare la SS18.

E’ raggiungibile anche prendendo il treno con fermata stazione di Pisciotta-Palinuro (a circa 7,5 Km di distanza), collegata a Palinuro tramite autobus cadenzati.

La sua costa incontaminata regala al visitatore distese incantevoli di spiaggia e tantissime piccole insenature, baie nascoste e grotte marine.

Proprio le bellissime grotte marine rappresentano una grande attrazione per i tanti turisti che ogni estate vengono a visitarle.  non può mancare una visita all’Antiquarium che espone reperti di una necropoli del VI sec. A.C. 
La Grotta Azzurra deve il suo nome ai giochi di luce creati da un condotto a 20 metri di profondità che permette la penetrazione della luce solare.

La Grotta d’Argento deve, invece, il suo nome ai riflessi argentei provocati dal calcare depositato sul fondo, mentre la Grotta del Sangue deve il suo nome a piccole alghe rosse.

La Grotta dei Monaci mostra ai tanti visitatori delle formazioni calcaree che assumono la forma di monaci in preghiera. Immancabile la visita all’Arco naturale, un enorme arco di roccia che si protende verso il mare, ed alla piccola baia alle sue spalle.

Anche dal punto di vista naturalistico, presenta delle sorprese, tra la macchia mediterranea, cespugli di mirto, ginestre ed erica è possibile trovare la famosa Primula Palinuri, un originale fiore che cresce solo in questa zona. Da visitare il Palazzo Baronale Rinaldi; nel 1814 vi dimorò il re di Napoli (cognato di Napoleone) Gioacchino Murat che venne in zona per ispezionare i fortini della costa e potenziarli per eventuali attacchi di nemici;